Istituto

/Istituto
Istituto2019-02-25T16:47:20+01:00

spazi istituto

Sezioni

  • 2 sezioni di Nido
  • 4 sezioni di Scuola dell’Infanzia Paritaria
  • 10 classi di Scuola Primaria (Elementare) Paritaria
  • 3 classi di Scuola Secondaria di Primo Grado (Media) Paritaria

Figure istituzionali

L’Istituto “Sacro Cuore” viene gestito da un Preside con funzioni di coordinamento delle attività d’Istituto e rappresentanza dello stesso, da un vicario con funzioni di collaboratore e da figure obiettivo con specifiche competenze.

  • Preside: Prof. Caludio Cavazzuti
  • Vicario: Ins. Idemma Calciolari
  • Responsabile sicurezza: A. T. S. Reggio Emilia – ing. Curzio Bonini
  • Coordinatori attività religiose: Don Massimo Dotti – Sr. Milena di Simone
  • Segreteria Didattica: Cecilia Foroni
  • Amministrativa: Elena Lancellotti

Organi della scuola

  • Consiglio d’Istituto: è composto da 6 rappresentanti dei genitori, da 6 docenti, da un rappresentante del personale non docente, dal Preside. Il Consiglio elegge al suo interno un genitore quale presidente e un altro componente quale segretario. Esprime pareri e formula proposte in ordine all’organizzazione scolastica e didattica dell’Istituto.
  • Consiglio di Presidenza: ins. Idemma Calciolari,  ins.Greta Campolongo, prof. Claudio Cavazzuti, Antonietta Caruso, Don Massimo Dotti, Suor Milena , don Andrea, Prof.ssa Martinelli Giulia.
  • Collegio docenti: è composto da tutti i docenti che operano nell’Istituzione scolastica ed è presieduto dal Preside.
  • Consiglio di classe e interclasse: è composto da tutti i docenti della classe. E’ presieduto dal Preside o da un suo delegato. Ha il compito di coordinare l’azione educativa dei docenti coerentemente con quanto previsto dal POF e dal Collegio docenti

Norme generali

L’iscrizione e/o la permanenza nell’Istituto è subordinata all’accettazione, da parte dell’alunno, del Progetto Educativo e del Piano dell’Offerta Formativa.

La mancata condivisione del progetto dell’Istituto o la constatazione di comportamenti in contrasto con lo spirito che lo caratterizza possono essere motivo per sciogliere il “patto fiduciale” liberamente accettato all’atto dell’iscrizione dopo aver preso visione dell’estratto del POF.